Argomenti

 

SENTIERO 769
 

 

SENTIERO 769 ( E )

 

I t i n e r a r i o : T O V I - V A L LE R A N E T T A - C. R A L O V A ( pressi) – M O N T E C A M P O L O N G O

D i s l i v e l l o : m. 992

P a r t e n z a : m. 150

A r r i v o : m. 1142

Ore di cammino 2,45


Manutenzione C.A.I. Marostica



Questo regolare e agevole sentiero, dopo essere passato in basso fra terrazze faticosamente conquistate e ora abbandonate, porta a sboccare nell’amena conca di Valleranetta da cui, in unione con l’itin.800 per un tratto, si può raggiungere il Monte Campolongo, sia raccordarsi all’it. 765, con il quale formare un anello.

Si parte dalla provinciale della destra Brenta a quota 150 metri in località Tovi e attraversato un ponticello sul canale della centrale elettrica di Campolongo si arriva al piccolo centro abitato (m. 170). Si piega destra (Ovest) seguendo la mulattiera che sale giungendo ad un macigno sopra il quale dimora una statuina della Madonna. Ci s’inoltra per la Valle Tornà su sentiero ghiaioso che continua a salire senza alcuna diramazione, stretto fra alte coste rocciose coperte di vegetazione, fino alla confluenza di due modesti solchi vallivi. Qui a destra, seminascosta dalla vegetazione, si ritrova la mulattiera originaria che sale con leggera pendenza fino alla dorsale (ottimo punto panoramico della vallata verso Nord). Si prosegue guadagnando quota anche con alcuni tornanti scavati nella roccia. A quota 500 circa scavalcta la dorsale, la salita si attenua e si prosegue verso Nord in diagonale per un tratto dove una volta erano i prati adiacenti alle c.re Tornà (ruderi) (m. 607). Dopo una decisa curva a gomito verso Sud, il tracciato procede lineare sul costone Nord del monte Campolongo. Si attraversa in alto l’alveo della Valleranetta e, prima per sentiero nella stessa valle e poi per una strada forestale, si raggiunge la c.ra Valleranetta (m. 922) dove s’incontra l’it. 800 nei pressi di una grande pozza d’acqua. Procedendo congiuntamente con questo in direzione Est, s’imbocca una valletta di fronte della casara e si raggiunge il colmo del monte tra le c.re Val Veccia e Cimo (Lova m. 1140)(1). Qui ci si immette nell’itin. N. 765 proveniente da Campolongo sul Brenta e si prosegue verso sinistra (Nord-Ovest), prima per strada bianca fino alla c.ra Girella e poi per sentiero, attraversando dei resti di trincee, si raggiunge la cima del monte Campolongo (m.1142, ore 2,45)(2).


(1)Qui si abbandona l’itin. 800.
(2)Recentemente sono state pulite le trincee e recuperate altre opere militari della Grande Guerra presenti nella zona.