Argomenti

Menu' navigazione Gruppi

Gruppo Naturalistico

 

Il gruppo si è dato una veste ufficiale giovedì 30 novembre 2006 in biblioteca civica.

Lo scopo del gruppo è di aggiungere al piacere del camminare anche il gusto di ammirare e conoscere quel ricco patrimonio che la natura ci offre.

La natura “è un libro aperto, dove ognuno può leggere il capitolo che più gli aggrada….. Non importa se non si impara il nome scientifico di un fiore o non si ricorda a quale era geologica appartiene una roccia o un fossile, importante è scoprire la ricchezza della natura che ci circonda e l’importanza della sua tutela….. C’è chi ama fotografare, chi cerca sassi, chi si interessa ai fiori, chi coglie erbe con proprietà culinarie, chi ammira uno splendido panorama…..”

Il paesaggio cambia al variare delle stagioni, della quota, dell'esposizione, del tipo di suolo; cambiano anche i suoni e i colori ma le emozioni sono sempre garantite.

 

CALENDARIO 2018

 

"Il paesaggio"

Il paesaggio e' l'insieme delle situazioni caratterizzanti e distintive di un territorio, solitamente
composto di ambienti naturali come laghi, fiumi, montagne, vallate e altro, e da
elementi antropici, vedi citta', abitazioni, strade, chiese, ferrovie e altro ancora. E' quindi
possibile distinguere due tipologie di paesaggio: quello naturale plasmato solo dalla natura
e quello antropico costruito anche con l'intervento dell'uomo. Nel mondo contemporaneo
e' ormai difficile, almeno alle nostre latitudini, distinguere il paesaggio naturale da
quello antropico, perche' troppo influenzato, anche indirettamente, dalle attivita' umane.
Esso muta in continuazione col trascorrere del tempo in conseguenza di fenomeni naturali
o interventi umani. Per conoscere il paesaggio, non c'e' niente di meglio che entrarci
dentro e cominciare a visitarlo. E' quanto ci proponiamo di compiere con le uscite di
quest'anno. Andremo a conoscere luoghi dove la sapiente mano dell'uomo ha disegnato
il paesaggio, in contrapposizione con altri dove l'uomo va man mano lasciando lo spazio
alla natura. Saranno un paio di uscite in periodo primaverile assieme al gruppo escursionistico.
La prima per visitare le ridenti colline di Soave, dove la coltivazione delle vigne ha
creato uno scenario tra i piu' spettacolari, disegnando il territorio come un pittore dipinge
una tela. Sara' seguita poi dall'andare a scoprire le nascoste e tormentate vallate settentrionali
del Monte Grappa, dove con notevoli sacrifici si viveva di agricoltura e pastorizia.
Attivita' oramai scomparse lasciano lo spazio ad alcuni vecchi casoni, ma anche a rare
case ristrutturate, a volte, utilizzando antiche e particolari costruzioni.

Indichiamo le uscite proposte con le relative date:

data............................localita'....................................................................photo-gallery

25 marzo

Colline di Soave (colline veronesi)

 

 

 

22 aprile

 

Sentiero dei Fojaroi (Monte Grappa)

 

 

 

 

 

 

Attività degli anni precedenti

2015

Sentieri dimenticati

(Strada tedesca-Posina; Via dell'acqua-Valli del Pasubio; Via degli ospizi-Agordo)

2014

Grotte e dintorni

(grotta della Poscola e Faedo - i Brent dell'Art - grotta della Cava e Caviojo)

2013

Monumenti Naturali

(Cascate Molina-Recoaro 1000-Cascata del Salton)

2012

Nei prati montani c'e' qualcosa di buono

(Valbella-cima Grappa-Trodo dei fiori)

2011

I Fossili

(Bolca, Priabona, Alonte)

2010

La Malga

(Malghe del M.Corno, Malghe del Grappa, Malghe dell'Agordino)

2009

Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi

(Val del Mis, Busa delle Vette, dintorni della Schiara)

2008

Siti cimbri ed erbe mangerecce

(Giazza, Roana, Cansiglio)

2007

Gli ambienti naturali vicini a noi

(Colli Euganei, Colli Berici, Lessini e Baldo, Prealpi e Lavarone)